luoghi

Teatro Sociale

Il fascino di questo luogo non è legato solamente alla bellezza di un "vero" teatro, ma in gran parte alle suggestioni che riesce ad evocare grazie alla sua storia che comincia il 29 maggio 1819 con la messa in scena di "La Cenerentola" di Gioachino Rossini. Il teatro si chiamava Teatro Mazzurana, dal nome di Felice Mazzurana, promotore della costruzione e primo proprietario. Nel 1835 l'imprenditore-caffettiere cedette la proprietà ed il Teatro cambiò nome in Teatro Sociale, gestito dalla Società del Teatro. Nella Trento ottocentesca, il Teatro Sociale fu motore di un'intensa attività culturale, ospitando un cartellone che andava dalla stagione lirica a quella di prosa, dalla danza alla musica classica, ma fu anche utilizzato per comizi politici, veglioni, spettacoli di magia. Vi si scrissero pagine di storia: nel 1893 ci fu la seconda rappresentazione assoluta di Manon Lescaut con in sala Giacomo Puccini, nel 1895 e 1896 sul podio salì Arturo Toscanini, nel 1898 vi cantò Enrico Caruso. La Società del Teatro ebbe vita travagliata e dopo 102 anni cessò di esistere. Il Teatro fu venduto a privati e la programmazione fu in seguito imperniata sul cinema ma ospitò ancora spettacoli di prosa e lirica fino agli anni '60. Nel 1983 i proprietari chiusero definitivamente la sala. Nel 1984 l'immobile fu acquistato dalla Provincia autonoma di Trento. Dopo importanti lavori di restauro il 22 giugno 2000 è stato restituito alla città. La porta principale dello stabile presenta apertura manuale in entrambe i sensi, è larga 100 cm e alta 108cm; per aprirla è necessaria la forza di 3kg. La Platea, tre piani di palchi e il loggione oltre a 3 sale utilizzabili per riunioni e convegni, lo rendono una struttura poliedrica adatta a qualsiasi tipo di rappresentazione o evento. E' percorribile lungo tutto il perimetro con posti riservati alle persone disabili nelle prime file. L'ascensore (larghezza porta: 100cm, dimensioni 150x180 cm) permette di arrivare alla sala Volkenstein e a Palazzo Festi; il palco è raggiungibile con un gradino dal retro dell'edificio. Al piano terra, si trovano i servizi igienici dotati di maniglioni di sostegno su entrambe i lati del wc (larghezza porta 93 cm; dimensioni interne 280x200 cm, alto 50 cm). Parcheggio riservato a persone con disabilità dislocato a 50 metri dal teatro lungo via Manci.

Indirizzo

Via Paolo Oss Mazzurana, 19 Trento, TN Italy

46.0691886 11.122512799999981

Eventi

31 17:00

Robot Mania

introduce: Tito Boeri Cosa ci resterà da fare quando saranno le macchine a lavorare e guadagnare?
31 21:00

Smart Cities. Esperienze a confronto

introduce Luca De Biase Come possono le nuove tecnologie migliorare la nostra vita in città? E quali problemi di gestione comportano per le amministrazioni locali? A confronto le esperienze di Barcellona e di Milano.
01 15:00

Intervista a un robot

coordina Massimo Mazzalai Cosa sa fare e può fare un robot? In che modo sostituisce o è complementare al lavoro umano? Ne discutono il direttore scientifico dell'istituto italiano di tecnologia e un robot.
01 17:30

Abolire la Riforma Fornero?

coordina Davide Colombo In campagna elettorale si faceva la gara tra partiti sull’abolizione della Legge Fornero. Quali le proposte reali? Quanto ci costerebbero?
01 21:00

L'Europa al bivio

intervistano: Tonia Mastrobuoni, Valentina Romei Il nostro continente si trova di fronte a scelte fondamentali per il futuro della sua integrazione economica e politica: l'immigrazione, le politiche sociali, i diritti civili, il rapporto tra...
02 17:00

Dalla Silicon Valley alla Rust Belt. un viaggio americano

introduce Jennifer Clark 9.000 chilometri nell'America profonda che ha votato Trump, la parola ai protagonisti dell'onda populista che ha sconvolto il mondo. E un "ritorno a casa" sulla West Coast californiana, tra i Padroni della Rete che hanno...
02 21:00

Chi detta l'agenda digitale?

introduce Massimo Gaggi L’agenda digitale italiana è ancora in gran parte inattuata. Cosa spiega questi ritardi? Come si può superarli? L’opinione del Commissario Straordinario per l’Attuazione dell’Agenda Digitale, già vice-presidente di Amazon.com.
03 15:00

Di quale Europa abbiamo bisogno?

Coordina Rob Johnson
03 17:30

Lavoro e tecnologia: cosa abbiamo imparato?

introduce Tito Boeri Quali lezioni possiamo trarre dai quattro giorni di discussione del Festival? Dobbiamo temere l'avvento delle nuove tecnologie? Possono contrastare la stagnazione secolare? Possono offrire nuove opportunità ai paesi...