Relatori

Tito Boeri

TB
Presidente dell’INPS dal febbraio 2015, è in aspettativa dalla posizione di professore di Economia presso l’Università Bocconi, dove ha ricoperto il ruolo di prorettore alla ricerca. È stato direttore scientifico della Fondazione Rodolfo Debenedetti (www.frdb.org) fin dalla sua istituzione. Ha pubblicato 13 libri con Oxford University Press, MIT Press e Princeton University Press, nonché numerosi articoli scientifici sulle migliori riviste di economia. È stato Centennial Professor alla London School of Economics e senior economist all’OCSE, dove ha seguito la transizione all’economia di mercato dei paesi dell’ex blocco sovietico, consulente della Commissione Europea, della Banca Centrale Europea, dell’ILO, della Banca Mondiale e del Governo italiano. È stato editorialista per “la Repubblica”, per “Il Sole 24 Ore” e per “La Stampa” . È l’ispiratore del sito di informazione economica www.lavoce.info. È membro della Academia Europaea, Research Fellow della European Economic Association, della European Association of Labour Economists, oltre che CEPR – Center for Economic Performance, IZA, Netspar e Igier-Bocconi. Tra le sue più recenti pubblicazioni in italiano: Populismo e stato sociale, Laterza (2017); Parlerò solo di calcio, Il Mulino (2012); Le riforme a costo zero (con P. Garibaldi), Chiarelettere (2011); Classe dirigente (di cui è curatore assieme ad A. Merlo e A. Prat), Università Bocconi (2010); La crisi non è uguale per tutti, Rizzoli (2009); Contro i giovani (con V. Galasso), Mondadori (2007).

Eventi

31 15:00

Inaugurazione

intervengono: Alessandro Andreatta, Tito Boeri, Innocenzo Cipolletta, Paolo Collini, Gregorio De Felice, Giuseppe Laterza, Ugo Rossi coordina: Eva Giovannini
31 17:00

Robot Mania

introduce: Tito Boeri Cosa ci resterà da fare quando saranno le macchine a lavorare e guadagnare?
03 17:30

Lavoro e tecnologia: cosa abbiamo imparato?

introduce Tito Boeri Quali lezioni possiamo trarre dai quattro giorni di discussione del Festival? Dobbiamo temere l'avvento delle nuove tecnologie? Possono contrastare la stagnazione secolare? Possono offrire nuove opportunità ai paesi...